Recensione: I Guardiani delle Anime (la saga) – M.P. Black

pubblicato in: Recensioni | 0

Titolo: I guardiani delle Anime – la saga ( La Maledizione della Regina #1; Il Veleno delle Streghe #2)

Autore: M.P. Black

Pubblicazione: Self-Publishing luglio 2017

Sinossi: CONTIENE I DUE ROMANZI DELLA SAGA:
– LA MALEDIZIONE DELLA REGINA
– IL VELENO DELLE STREGHE

I ROMANZI SONO STATI PUBBLICATI IN PRIMA EDIZIONE DALLA CASA EDITRICE DOMINO DI PIACENZA E HANNO VINTO ENTRAMBI DUE RICONOSCIMENTI IMPORTANTI, NELL’AMBITO DEL “PREMIO CITTADELLA”.

LA MALEDIZIONE DELLA REGINA:
Jacob Ross è un barbone, ma la sua vita sta per cambiare. I Sette Re del mondo gli donano due Katane, che gli regalano l’immortalità e lo trasformano nel Primo Guardiano delle Anime. Brandon Davis, quasi diciottenne, frequenta la Fear High School, nel Maine. Timido, impacciato e sofferente di asma, non sa che la sua vita sta per cambiare. Katia Chernikova, sedici anni, è la svitata della scuola. Ragazza punk, vive completamente isolata da tutto e da tutti, fuma quantità smisurate di sigarette e non lega con nessuno. E anche Katia non sa che la sua vita sta per cambiare, per sempre. In una girandola di emozioni, passioni e ricordi che si perdono nel tempo, Katia e Brandon dovranno affrontare i Guardiani delle Anime e la missione che verrà loro imposta. Una missione che li condurrà in un’epoca lontana, ricca di misteri e di magia, e che li vedrà costretti a rivivere una vita già compiuta e dimenticata. E scopriranno che, spesso, la realtà non è quella che sembra e che il confine tra il bene e il male è davvero sottile.

IL VELENO DELLE STREGHE:
28 giugno 1681.

La duchessa Angélique de Fontanges muore avvelenata per mano della famigerata Marchesa de Montespan. La Marchesa, però, amante storica del Re Sole, non si accontenta di aver eliminato la sua rivale. Vuole ottenere l’immortalità e, per farlo, dovrà impossessarsi di una potente pozione, creata dalle Streghe del Circolo di Parigi.

Francia, oggi.

Jean Luc Lemaire e Charlotte de Lavoisiers non si conoscono. Il primo è uno studente della Sorbonne, la seconda appartiene a una delle più nobili famiglie di Parigi. Ma il destino sta per farli incontrare, perché i due, in un lontano passato, hanno vissuto una tormentata, e purtroppo breve, storia d’amore. Nel Quartier Generale dei Guardiani delle Anime, la Strega Annette e Jacob Ross si trovano a dover affrontare una nuova, disperata missione, quella cioè di impedire alla Marchesa de Montespan di reincarnarsi nella sorellastra di Charlotte e di assassinarla, per ereditare ogni bene lasciato dal padre, morto qualche tempo prima. Così, Jean Luc, Charlotte e il Guardiano Andrè Blanche, dovranno ritornare indietro nel tempo, nel 1681, per far sì che la marchesa non assuma la famigerata pozione. Un’altra Strega potente, inoltre, trama alle loro spalle, per proteggere la reincarnazione della Montespan e, con lei, assumere il controllo del potere politico mondiale. Nel nuovo romanzo paranormal di M.P. Black, appassionanti storie d’amore faranno da cornice a una trama dove le emozioni si susseguono le une sulle altre, senza respiro!

 

Cos’è l’anima gemella?

Vi siete mai chiesti se, in un’altra vita, in un passato magari lontanissimo, il vostro cuore è stato donato a una persona, legando per sempre, con un vincolo atemporale, la vostra anima alla sua?

E magari nella vostra attuale vita avrete incrociato lo sguardo con qualcuno che vi ha fatto battere talmente tanto il cuore, da non riuscire a spiegarvi il perché di tanta emozione?

Può nascondersi qualcosa dietro quel colpo di fulmine improvviso, quasi doloroso, ma allo stesso tempo magnifico e surreale?

Vi siete mai trovati a pensare che dietro quello sguardo che vi ha rapiti in un secondo, si possa celare l’anima di chi vi ha promesso amore eterno?

M.P. Black ci dimostra che tutto questo può accadere… basta solo volerci credere!

 

 

Vincitori entrambi nell’ambito del “Premio Cittadella”, i romanzi che compongono questa saga (La Maledizione della Regina e Il Veleno delle Streghe) sono stati ripubblicati in un unico volume.

 

Iniziamo con ordine.

 

Noi siamo i Sette Re del Mondo, coloro che aiutano la Luce ad amministrare e a governare la vita sul tuo pianeta. Io sono la Magia e loro la Pace, l’Uguaglianza, la Fratellanza, la Prosperità, la Giustizia e l’Equilibrio. E, ti ripeto, tu sei stato scelto tra tutti gli Uomini e le Donne della terra per diventare il Primo Guardiano delle Anime.

 

Benché anche il titolo della saga faccia pensare a una storia incentrata sui guardiani delle anime, protagonisti di questo romanzo sono Brandon e Katia. Due ragazzi dei giorni nostri, due adolescenti estrapolati da un contesto moderno con tutti i relativi problemi legati alla loro età.

Brandon, ragazzo magrolino e con problemi di asma, preso di mira dal “Vichingo”, ovvero Ben Langersson il bullo della scuola, e miglior amico di Darryl.

Katia invece è una ragazza punk, considerata, da quasi tutta la scuola, strana al punto da attribuirle il soprannome di “svitata”, per i suoi modi e il suo abbigliamento. Due soggetti, i due protagonisti, che passerebbero abbastanza inosservati all’interno di un liceo. Se non fosse che… mai dare nulla per scontato, perché il fato potrebbe aver riservato ai meno prevedibili, la possibilità di ospitare in se due delle più famigerate anime che la storia ricordi.

Accanto a loro, in questo fantasy dalle sfumature urban young troviamo numerose figure che si intrecciano nel racconto, dipingendo un quadro meticoloso e avvincente.

Jacob, il Primo Guardiano delle Anime. Un uomo scontroso e burbero. Prende il suo incarico molto seriamente, forse anche troppo, a detta di chi lo conosce o si trova ad aver a che fare con lui.

Il suo passato da barbone ubriaco l’ha segnato a tal punto da riconoscere nel suo attuale compito da immortale la redenzione per una vita umana fallita miseramente.

Al suo fianco il fedele amico Joe, per cui aveva chiesto l’immortalità in modo da poter continuare ad averlo vicino nella sua delicata impresa.

Le sorelle Rose e Annette, due ragazze bellissime dalla pelle scura. Rose, l’Oracolo e Annette, la strega.

Entrambe custodi di poteri grandiosi ma entrambe avvolte da un pesante velo di mistero.

Andrè, l’hacker immortale che aiuta Jacob e Karl, il guardiano personale di Brandon.

Ad alternare il corso degli eventi, lasciando al lettore delle pause dal pathos della storia, ogni personaggio trova il suo momento per raccontarsi. Un passato da umani che non gli appartiene più ma che li rende quelli che ora sono. Un modo per conoscersi e presentarsi al lettore, portandolo a sentirsi in qualche modo parte di quella strana famiglia.

Il coinvolgimento emotivo dei protagonisti e il loro relativo amore quasi fulmineo, che potrebbe, per alcuni, risultare come una debolezza nello svolgimento della trama, a mio parere è più che motivato dal fatto che entrambe le anime non hanno avuto bisogno di conoscersi. È bastato “riconoscersi” per rievocare un sentimento tanto forte e persistente che la storia stessa ha reso una delle icone più romantiche di cui si abbia  memoria.

Il tentennamento iniziale tra le due giovani figure, dato da un’interferenza naturale delle loro attuali vite è stato spazzato in breve da un ricordo molto più forte e atavico. Un ricordo che entrambi, Katia e Brandon hanno dovuto accogliere nel loro cuore e farvi spazio a forza.

 

Il romanzo prosegue con eclatanti colpi di scena, viaggi nel passato e intriganti retroscena che tengono il lettore incollato alle pagine. Nonostante la lettura sia scorrevole e fresca, l’attenzione non viene mai a mancare e più di una volta mi sono ritrovata con in viso un’espressione sconcertata di pura sorpresa.

L’amore, quello eterno, forte, indistruttibile e coraggioso, regna e si staglia con orgoglio come un albero maestro su tutta la trama, protagonista forse principale intorno a cui tutto il romanzo gira.

I deliziosi scenari storici, impreziositi di immagini ben descritte e accattivanti, rendono questo primo volume della saga uno splendido biglietto da visita per il successivo.

 

 

Il Veleno delle Streghe è il secondo romanzo della saga.

A mio parere il più bello!

Sono passati due anni dagli eventi che hanno visto Brandon e Katia nelle vesti di attori, protagonisti di un destino segnato per loro secoli prima. Anche la squadra dei guardiani delle anime ha dovuto accettare gli inevitabili cambiamenti dovuti alla riuscita del piano per salvare la reincarnazione di Cleopatra e Antonio.

Ma nel cuore di alcuni ancora aleggia il dolore per un tradimento troppo forte da dimenticare.

Jacob, reso ancora più duro e intrattabile, lotta tra il desiderio nei confronti di Annette e il ricordo straziante di Rose.

Annette, dal canto suo, innamorata da sempre del Primo Guardiano, cerca in tutti i modi di far capitolare il suo amato. Ora è lei l’Oracolo e questo comporta il dover sottostare, anche a malincuore, alle leggi del bene.

A spostare l’attenzione dai membri di questa particolarissima compagnia, due giovani studenti universitari.

Facciamo prima la conoscenza di Jean Luc, affascinante ragazzo che casualmente, durante una ricerca nella biblioteca universitaria si trova dinanzi al ritratto di una ragazza del XVII secolo. La sua reazione è del tutto inaspettata, innescando un processo di ansia e curiosità nella testa del giovane che lo porta a confidarsi  con i suoi amici più cari.

In breve tempo Jean Luc fa la conoscenza di Charlotte de Lavoisier. In un attimo le due anime si riconoscono. Allontanati secoli prima dalla bramosia di vendetta e di odio da parte di alcune streghe, nei loro sguardi vive ancora il profondo e immutabile sentimento che li ha legati sin dal loro primo incontro, accaduto nel lontano Milleseicento.

Anche questa volta non è necessario farsi troppe domande sul feeling che da subito si instaura tra i due ragazzi. Uno sguardo basta loro per ricordarsi tutto, ogni dettaglio di quella vita passata e degli eventi funesti che li hanno strappati dalle loro giovani vite.

 

Come se questo momento fosse l’innesco di un pericoloso meccanismo mortale, in un attimo siamo catapultati nel pieno della storia.

Charlotte è in grave pericolo e a volerla morta è la persona più impensabile.

In un moto rocambolesco e turbinoso i fatti si accavallano con un pathos incredibile, sequestrando l’attenzione del lettore per tutto il resto del libro.

Il sofisticato intreccio di eventi presenti e passati si delinea come se fosse un raffinato gioco mentale e questo rende onore alla scrittrice.

Più facile a dirsi che a farsi, M.P. Black tesse un’intricatissima ragnatela di coincidenze, tra ricordi che cambiano, azioni che si mischiano e destini che si incrociano. Il tutto senza annoiare, senza stancare la mente di chi vive questa avventura attraverso le pagine scritte.

Rapiti dall’apprensione per le vite dei due ragazzi, intenti a svelare i continui misteri che si aggiungono di volta in volta, ammaliati dagli scenari storici finemente descritti,  si finisce per arrivare alla fine del romanzo quasi senza fiato nei polmoni.

La crescita strutturale di questo secondo capitolo della saga si evidenzia da se, riconoscendo all’autrice un meritevole passo avanti.

Come un allenamento per il cervello, “La Mledizione della Regina”, ci allena a predisporre la mente in vista di quei  passaggi temporali che con “Il Veleno delle Streghe” saranno minuziosi, intriganti e indimenticabili.

 

Un bellissimo romanzo dalle sfumature storico/fantasy. Un quadro complesso dipinto perfettamente.

Lascia una risposta